logo piazzagrande
Meteo Abruzzo di oggi 30-09-2014 · guarda tutte le previsioni meteo
L’Aquila
meteo L’Aquila
22
10
Chieti
meteo Chieti
23
15
Pescara
meteo Pescara
24
15
Teramo
meteo Teramo
23
15

Sanità, PdL: "Dalla sinistra demagogia spicciola"

"La politica, anche quella che ne rappresenta una parte, quella di sinistra, si occupa di sanità . Fin qui nulla da eccepire.

Giustamente, spesso funge da pungolo e in questo c'è dell'apprezzabile. Altre volte, purtroppo le più, cade nel vizio più antico di questo Paese: la demagogia. Qualche esempio ci servirà per spiegare meglio ai cittadini in quale occasioni, soprattutto negli ultimi tempi, e precisamente dall'insediamento della nuova Direzione Generale, si fa ricorso alla demagogia spicciola.

Vengono messi in atto, dall'attuale Direzione, investimenti per milioni di euro, sia per l'ammodernamento delle strutture, che delle strumentazioni scientifiche.Esempio: Tac di ultima generazione a Giulianova ed Atri, ecografi modernissimi, imminenti risonanze magnetiche, messa a norma di sale parto ed operatorie, progetti in stato di avanzamento per sale attrezzate per la terapia radiometabolica presso il presidio di Atri. Il tutto, come dicevamo, con investimenti di milioni di euro (gli atti deliberativi sono lì a dimostrarlo). Il Verrocchio o il Ruffini di turno parlano invece, nel migliore dei casi, di strumentalizzazione politica come se migliorare la qualità dell'offerta sanitaria fosse rivolta agli iscritti dei vari partiti anziché ai cittadini tutti.

Le assunzioni e le stabilizzazioni, grazie ai conti riportati in regola dall'attuale maggioranza regionale e dal suo Presidente Giovanni Chiodi, sono state per la ASL di Teramo a tutt'oggi circa 250 unità che hanno riguardato sia operatori del comparto (infermieri/tecnici) che medici (per fortuna giovani). Al contrario una certa politica miope non sente il bisogno di inforcare gli occhiali per recuperare qualche diottria, oltre che una serenità di giudizio, e grida all'inefficientismo. Certo che se per efficienza si è inteso proporre la gestione politica regionale e sanitaria precedente il confronto è talmente sbilanciato verso l'attuale che non è più possibile parlare di miopia bensì di cecità. Un altro esempio di strumentalizzazione.

È bastato un errore per la mancata firma di una delibera che prolungasse il contratto per circa quindici OSS (operatori socio sanitari) per far scatenare persino il sindaco di Giulianova Mastromauro, che evidentemente si sentiva triste se non aggiungeva la sua voce a quella dei Verrocchio e dei Ruffini. Tanto che la sera stessa in cui la ASL metteva riparo all'errore il Mastromauro si autoproclamava salvatore dei posti di lavoro che la ASL non aveva mai soppresso. Ma l'ultima uscita del Verrocchio vede e dipinge come strumentale l'intervento che la ASL si appresta a fare con l'operazione "Ospedale sul Territorio" iniziando da MARTINSICURO, e non perché li si vota, bensì perché è la struttura, che stando alle sue condizioni attuali, si presta per realizzare il primo atto di territorializzazione dell'ospedale.

Tale progetto ha visto il contributo fattivo, questo si, dei medici di medicina generale del comprensorio, dei medici ospedalieri e dei medici specialisti convenzionati, che saranno impegnati, tutti insieme, a lavorare in strutture contigue, con tutti i vantaggi immaginabili per gli utenti tutti. Come si diceva poc'anzi, l'attuale dirigenza ASL è tesa al raggiungimento dell'obiettivo per portare la sanità ospedaliera sul territorio tutto, non solo quello di Martinsicuro e non per fini politici (chi pensa male è perché male pensa), ma perché é uno degli obiettivi regionali, il principale, per ottenere più risultati positivi con una sola operazione:

Primo, sfoltire i Pronto Soccorso

Secondo, sfoltire gli ospedali da ricoveri inappropriati,

Terzo, andare incontro alle esigenze dei cittadini tutti e non solo di una parte,

Quarto, abbattere le liste d'attesa.

Di tutto ciò beneficeranno i cittadini di Martinsicuro e dintorni (circa quarantamila).

Cari cittadini di Teramo è finita la gestione regionale e sanitaria di chi ci ha preceduto. Ciò, e solo ciò, è il nostro e vostro interesse.

La nostalgia del passato, non solo non ha motivo di esistere, ma speriamo sarà solo e sempre più uno sbiadito, triste e negativo ricordo".

Articoli correlati